image

I^ – INTRODUZIONE ALLA MITOLOGIA E AI PIANETI URANIANI – Introduction of Mythology and the Uranian Planets Nona Gwynn Press

October 19th, 2012 | Meeting Uraniani

1. Le radici dei pianeti Uraniani provengono dagli dei e dalle figure leggendarie della mitologia greca e romana, e portano i loro nomi. Come gli dei vollero, la prima conferenza di Astrologia alla quale partecipai era sul sistema Uraniano. Fu tenuta da Hans Niggemann, che aveva studiato con il fondatore di questo sistema, Alfred Witte, e poi venendo in America diffuse il verbo di questo sistema.

2. Tuttavia, Hans non menzionò la mitologia. Infatti nessuno lo faceva in quel tempo, il 1970-almeno in America. E ciò che lessi sull’argomento, le Witte-Niggemann Rules for Planetary Pictures e The Key to Uranian Astrology, come pure “Le Lezioni di Astrologia Uraniana” di Richard Svehla – un altro studente di Witte- neanche lo contemplava.

3. Se ci furono approfondimenti sulle radici del sistema, ciò avvenne nel periodo della Prima Guerra Mondiale quando Witte essendo nel Genio Segnalatori riceveva i bollettini delle battaglie ed erigeva le loro carte sui dials. E poi, nel 1923-24 dopo la guerra, Witte creò ulteriori radici- con Cupido, Hades, Zeus e Kronos, per colmare gli spazi vuoti nelle carte di quelle battaglie o di altri eventi.

4. All’inizio, questi pianeti uraniani furono chiamati transnettuniani in quanto vennero scoperti prima di Plutone. Poi il collega di Witte, Friedrich Sieggrun creò Apollon, Admetos, Vulcanus e Poseidon.

5. Molte delle spiegazioni relative ai midpoints e alle Figure Planetarie risentono del periodo in cui il sistema fu sviluppato- la Prima Guerra Mondiale e il suo strascico. I membri della Uranian Society si incontrarono due volte al mese dal 3 Ottobre 1981 al 15 Gennaio 1983 per fornire osservazioni dei Pianeti uraniani differenti dalle descrizioni delle Rules. Fra i membri che presero parte agli incontri, c’erano : Bill Meridian (Sarubbi), da cui l’idea partì, Charles Emerson, Dr. Edgar Wagner, Diana Rosenberg, James Dolan ed io stessa. Il nostro studio chiarì che l’Astrologia Uraniana non riguarda soltanto esplosioni, pestilenze e macerie, come qualcuno era solito pensare.(?)

6. Io credo che Witte e Sieggrun, consapevoli o meno di ciò, stavano girando intorno a questi miti e leggende greche e romane, i cui nomi caratteristici sono gli stessi, o sono simili, ai nomi che essi dettero ai pianeti Uraniani. Come Udo Rudolph ha scritto nel suo articolo, “Poseidon una guide per l’Astrologia Spirituale,” il momento in cui Sieggrun scoprì Poseidon fu un momento di illuminazione.

7. Anche i pianeti e molti degli asteroidi hanno nomi mitici – alcuni degli asteroidi hanno perfino nomi che sono gli stessi, o simili, a quelli dati da Witte e Sieggrun. I significati dei pianeti Uraniani, come quelli dei pianeti e degli asteroidi, sono connessi ai loro nomi e ai miti e ad altre associazioni di quei nomi.

8. Ho trovato che in una carta, l’espressione di un pianeta, asteriode o pianeta Uraniano riflette la sua particolare mitologia, così come la mitologia riflette la sua particolare cultura. La mitologia greca è molto poetica ed archetipica, avendo i Greci creato dei e dee particolari come archetipi poetici. La mitologia romana è molto pratica e mondana, poichè i riti eseguiti dai Romani in onore degli dei e dee erano diretti ad ottenere la loro protezione.

9. La differenza principale fra i pianeti, gli asteroidi e i pianeti Uraniani è che i primi sono visualizzabili mentre gli ultimi, no. Queste entità  invisibili rappresentano ciò che è nascosto, dal momento che che essi non sono visibili, e ciò che è inconsueto, dal momento che Uraniano significa “pertinente al pianeta Urano”il quale è altamente inusuale. Queste entità  possono non essere del tutto pianeti – possono essere punti sensibili che sono “esoterici” e “straordinari”. Certamente essi sono significativi. Subito dopo aver lavorato con essi nel 1972, mi resi conto di questa connessione ai loro miti, all’esoterico e allo straordinario.

10. I pianeti Uraniani si muovono lentamente. Sono rilevanti in una carta quando si connettono attraverso aspetti esatti o midpoints ai Punti personali che si muovono rapidamente. Io considero Punti personali : l’Ascendente, il Punto Est o Ascendente equatoriale, il Vertex, il Mediocielo, il Sole e la Luna , come pure la Parte di Fortuna che è una combinazione di Ascendente, Sole e Luna e si muove pure rapidamente. La maggior parte degli Uraniani considera i Nodi Lunari fra i Punti Personali, nel senso che vanno a descrivere le relazioni personali. Tuttavia essi non vanno nel senso del movimento rapido, tanto da diventare personali per una persona, ma non per un’altra.

11. Quando dico “attraverso gli aspetti esatti”, intendo da un grado al prossimo grado. In altre parole, nella sequenza dei 30 gradi, se una posizione è al grado 5 di un segno, essa ne aspetta una a 4-6 gradi. Nella sequenza a 45 gradi, partendo dalla posizione di 5 gradi nei segni cardinali, essa ne aspetta una a 19-21 dei segni fissi, ecc. Quando i secondi sono più di 30 arrotondo per difetto al minuto.

12. Io ho scoperto che se una persona è nata – o un evento accade – quando un pianeta Uraniano è entro un minuto o due dalla sua stazione, le associazioni di quel pianeta Uraniano sono evidenziate nella vita di quella persona o di quell’evento. Il giorno dell’esatta stazione si trova nelle Uranian Transneptune Ephemeris 1850-2050, con i calcoli corretti da Neil Michelsen, e pubblicate nell’estate del 1989 da Fritz Reider Uranian Publications. Il programma di Mark Pottenger CCRS, che io uso, elenca le stazioni esatte con una S.

13. C’è un volantino, ” Parole Chiave dei Pianeti Uraniani,” che ho tratto dal mio libro, New Insights into Astrology. Il foglietto mostra il modo in cui io vedo questi corpi in rapporto ai loro miti e alle loro qualità . Molte di queste parole-chiave non hanno collegamenti mitologici ma provengono dal testo : Witte-Niggemann Rules for Planetary Pictures.

14. Il pianeta Uraniano Cupido ha contatti con il dio romano Cupido o Amor. Il mito di Psiche e Cupido, o nella mitologia greca di Psiche ed Eros, è notevole. Cupido era il dio dell’amore. Ferito dal suo stesso strale, si innamorò della mortale Psiche. Andò a trovarla di notte, e Psiche fu avvertita di non cercare di vederlo. Ella accese una lampada pensando che Cupido potesse essere un mostro. Vide invece che era un bellissimo giovane, ma per una goccia di olio caduto su di lui, si risvegliò e volò via perchè ella non aveva avuto fiducia in lui.

15. Psiche si mise alla ricerca di Cupido. Quando arrivò al Tempio di Venere, la dea le propose di realizzare i suoi impossibili compiti con l’aiuto di Cupido.????Alla fine, Psiche fu resa immortale, si sposò con il dio dell’amore sul Monte Olimpo, ed essi ebbero una figlia chiamata Piacere – un finale davvero lieto! When she came to the Temple of Venus, the goddess set her impossible tasks, which Cupid helped her perform.

16. Come Cupido nel mito, il pianeta Uraniano Cupido è collegato al matrimonio, alla famiglia e alle altre relazioni intime . In più, anche i rapporti di relazione delle organizzazioni e corporazioni mondane, sono associate a Cupido. Io ho scoperto che questo pianeta Uraniano ha una doppia qualità  Bilancia – socievolezza, armonia ed arte.

17. Il mio approccio non è quello della maggior parte degli Uraniani. Tuttavia, il sistema, che per prima cosa compì una rivoluzione dentro le basi dell’astrologia, ha spazio per punti di vista divergenti. Dal momento che Uraniano significa “pertinente al pianeta Urano”, l’essenza dell’essere uraniano è quella del non conformarsi. Colui che appartiene ad una scuola deve credere che ciò che vede non è necessariamente tutto!

18. Dal momento che non sappiamo che cosa si cela nella vita di gente famosa, è bene fare esempi di gente realmente conosciuta – noi stessi, la nostra famiglia, gli amici intimi.

19. Per dare un esempio del pianeta Uraniano Cupido, rappresentando il nascosto e l’inusuale nelle relazioni intime, c’è il mio a 29° 35′ Leone, nella settima casa del partner. Entrambi i miei due mariti, il primo e il secondo, sono molto singolari – perfino rivoluzionari, il che è veramente Uraniano. La mia Luna a 00°21′ Gemelli nella terza casa è esattamente quadrata al mio Cupido, così per quanto mi riguarda questo pianeta Uraniano è coinvolto moltissimo con la famiglia (Luna). Il mio secondo marito è, come lo erano molti dei miei familiari, nel mondo dello spettacolo (Leone).

20. Il mio Cupido, essendo a 29° Leone, è congiunto alla stella fissa Regulus. Naturalmente tutti quelli nati in quel periodo hanno questa congiunzione, ma non tutti hanno Cupido connesso ad un Punto personale (Luna). La mia Luna a 0° Gemelli è congiunta alla stella fissa Alcyone, la principale stella delle Pleiadi, le Sette Sorelle, conosciute come ” Le Piangenti”. Ci fu nella mia famiglia sia l’importanza (Regulus) che le lacrime (Pleiadi). A proposito di ciò che è inusuale, la mia stessa famiglia essendo nelle arti ed anche nelle scienze, è di per sè inusuale. Per il “non visto” molto nella famiglia è rimasto nascosto.

21. Dal momento che io considero mia madre nella mia decima casa dei genitori, applicando le case derivate, la settima casa è il padre di mia madre – contando dalla decima casa, la decima della decima è la settima, dove si trova il mio Cupido. Quando mia madre era molto giovane, suo padre sparì.

22. Finiamo questa Introduzione su questa nota bassa, e continueremo domani con “Le Radici Mitologiche dei Pianeti Uraniani”.